Tassazione delle imprese - Riforma 3

A differenza delle riforme precedenti, che avevano un carattere prettamente interno, quella di cui si discute in questi giorni è una riforma che trova le sue origini nelle critiche rivolte alla Svizzera in ambito tributario. Le pressioni internazionali in relazione ai regimi fiscali agevolati, obbligano il Consiglio Federale a prendere delle misure. La riforma fungerà da premessa per la risoluzione della controversia fiscale con l'UE e sarà altresì legata a una diminuzione generale dei carichi fiscali delle imprese.

A causa dei regimi fiscali agevolati, la Svizzera viene spesso considerata un paradiso fiscale (e di conseguenza finisce sulle famigerate "black list"). L'Italia, ad esempio, considera la Svizzera alla stregua di un paradiso fiscale per quanto concerne i privilegi concessi a holding , società di amministrazione  e ausiliarie . Per contrastare la delocalizzazione dei redditi in questi luoghi, ha inserito nella sua legislazione tributaria alcune norme : presunzione di residenza in Italia de trust , norme di contrasto della c.d. estero-vestizione , imponibilità integrale dei dividendi , tassazione integrale delle plusvalenze , indeducibilità del reddito imponibile dei componenti negativi , imputazione al soggetto italiano del reddito delle società estere controllate , presunzione relativa di residenza.

Eliminare questi regimi impositivi diventa quindi un passo necessario per poter essere considerato un paese che non pratica una concorrenza fiscale sleale. Ciononostante la Svizzera vuole rimanere un paese con una fiscalità interessante per le società con sede sul suo territorio. Ecco perché, con la riforma III, oltre ad abolire i regimi fiscali speciali, si vogliono ridurre le aliquote per tutte le persone giuridiche. Inoltre si vorrebbe introdurre il cosiddetto “licence box”; in pratica si tratta di un regime fiscale speciale per i redditi che provengono da brevetti dati in licenza (“royalties”).

A tal proposito invitiamo a leggere l’articolo seguente apparso sulla Neue Zürcher Zeitung (NZZ).


Files:
allegato.pdf37 K

Chi siamo

Altro

La amco fiduciaria SA

AMCO Fiduciaria SA
Il vostro partner dal 1968

8 giugno 1968 – 45 anni di attività